Camicia

 

Il Conte Philip D. Chesterfield, nobile e politico inglese vissuto nel Diciottesimo secolo, viene spesso ricordato per una sua frase celebre: “Il modo di vestirsi è una preoccupazione sciocca. Ma è molto sciocco per un uomo non essere ben vestito”.

La scelta di un abito non è solo un dettaglio; essa condiziona fortemente l'immagine che proiettiamo verso l'esterno, anche se purtroppo vestire con eleganza e stile non è un'impresa facile. La camicia è uno degli indumenti cardine del guardaroba maschile, ma è anche uno dei più difficili da abbinare agli altri capi, in particolare alla giacca.

L'abbinamento ideale varia in base all'occasione, al colore e alla fantasia dei due capi di vestiario. Tutto è reso ancora più complicato dalla grande varietà di colori e stampe oggi disponibili. Per fortuna, bastano poche semplici regole per abbinare correttamente giacca e camicia.

 

Abbinare giacca e camicia in base all'occasione

L'accostamento di giacca e camicia si presta ad ogni tipo di evento, dalle cerimonie ufficiali alle cene galanti, dagli incontri di lavoro alle serate con gli amici. Nel caso di un matrimonio o di un altro evento formale, è bene evitare giacche o camicie a fantasia, scegliendo quelle a tinta unita. La giacca è preferibilmente scura, ad esempio nera o blu notte.

La camicia è classica, bianca, con collo italiano, francese o diplomatico (quest'ultimo è perfetto per un vestito davvero elegante come l'abito da sposo). In alternativa alla camicia bianca, che resta però l'opzione migliore, si può scegliere una camicia azzurra se la giacca è blu notte o una camicia polvere se la giacca è nera. Anche a lavoro può essere necessario indossare giacca e camicia.

Se l'occasione è molto importante, si può optare per la classica giacca nera abbinata a una camicia bianca, variando invece la cravatta, che può essere colorata e a fantasia. Se invece l'occasione richiede un livello medio di formalità o se il completo è destinato alla vita lavorativa di tutti i giorni, si può scegliere una giacca blu, grigia o marrone.

Sono ammesse giacche gessate o camicie a righe, ricordando che queste ultime richiedono una giacca a tinta unita e viceversa. In ambiente di lavoro, la camicia indossata deve essere classica e priva di vezzi, che risulterebbero del tutto fuori luogo.

La camicia perfetta è in puro cotone, con vestibilità slim e collo all'italiana con bottone singolo o doppio. Se l'occasione è informale, è possibile scegliere camicie più particolari, ad esempio i modelli con triplo collo tono su tono, o le camicie in tessuto di cotone elasticizzato e jeans, che si prestano ad essere indossate dentro o fuori i pantaloni. Maggiore libertà anche sul colore e sulla fantasia, che può essere a righe, a puntini o addirittura floreale.

La giacca, in cotone o in tessuto elasticizzato, va sempre abbinata al colore della camicia.

 

Abbinare giacca e camicia in base al colore

Il colore della giacca condiziona fortemente la scelta della camicia. Può sembrare difficile, ma con alcuni semplici accorgimenti si potrà trovare in modo rapido l'abbinamento giusto.

Se la giacca è nera, è molto difficile sbagliare. L'abbinamento principe resta quello con la camicia bianca a tinta unita, perfetta per le cerimonie e per il lavoro. In ufficio, la giacca nera si indossa anche con camicie bianche a righe grigie, rosse o bordeaux, oppure con tessuti in toni tenui come il ghiaccio, il rosa e il lilla chiaro.

Per un effetto casual eccentrico e giovane, la giacca nera può essere indossata con camicie dai colori esuberanti o a fantasia, confermandosi un indumento passepartout per ogni occasione.

Il blu, soprattutto se molto scuro, è considerato un colore elegante e classico. Per trovare il colore giusto della camicia, basta restare sui toni del bianco e dell'azzurro. Per un look meno formale si può sostituire la camicia a tinta unita con una camicia a righe, mantenendosi sempre sui toni del blu chiaro e del bianco. Una giacca grigia sta bene con camicie bianche, azzurre, blu e rosa. Se si sceglie la camicia a righe, si può optare per una combinazione di grigi, oppure per un bianco segnato da righe tenui, ad esempio rosa, lilla o addirittura arancio chiaro.

La camicia bordeaux con la giacca grigia è una scelta raffinata, che si adatta perfettamente agli eventi mondani serali. La giacca beige è l'ideale nelle occasioni informali e può essere abbinata ad una camicia a tinta unita chiara, meglio se bianca o celeste chiarissimo. Se la giacca ha un colore tenue e freddo, ad esempio tortora, è perfetta una camicia pastello nei toni del rosa o del viola chiaro.

L'abbinamento con la giacca marrone è il più difficile; se il marrone è brillante, tendente al rossiccio o all'arancio, la camicia deve essere bianca o beige. Un marrone caldo e scuro permette invece di accostare il tortora o il bordeaux.

 

Abbinare giacca e camicia in base alla fantasia

Quando si sceglie la fantasia, la regola generale è che soltanto uno dei due capi abbia una trama, mentre l'altro resti a tinta unita. La giacca gessata richiede sempre una camicia monocolore; le righe potranno essere richiamate al massimo sulla cravatta “regimental” (ovvero a righe). Se la camicia è a righe o a puntini, la giacca non può assolutamente essere gessata o in tweed. La moda del momento strizza un occhio ai tessuti stampati a fantasia, usati dagli stilisti anche per le camicie. Nel tempo libero e nelle occasioni informali è possibile indossare una camicia a fantasia con una giacca a tinta unita di colore scuro.

Torna indietro