Siete dei tipi particolarmente spigliati ed estroversi? Siete spiritosi e spontanei nell'intrattenere i vostri amici?

Se siete dotati di un profilo simile e non avete ancora inquadrato il tipo di mestiere adatto a voi, siamo qui per proporvi una carriera divertente, dinamica e pagata benissimo: quella del barman professionista!

Il lavoro del barman si può apprendere interamente seguendo dei corsi formativi, ma ciò che non si può imparare è la predisposizione caratteriale necessaria per lavorare a contatto con il pubblico. Siate quindi onesti con voi stessi e chiedetevi se il vostro carattere ed il vostro stile di vita possono collimare con un mestiere che si svolge principalmente di notte, a ritmi molto elevati, con un'altrettanto elevata soddisfazione personale. Se farete di questo mestiere una filosofia di vita, il successo sarà garantito.

Barman

 

Requisiti per fare il barman professionista

È importante sapere che spesso il lavoro del barman si compone di numerose mansioni, dalla gestione della cassa, all'organizzazione di una serata. Occorre quindi essere provvisti di alcune caratteristiche, ad esempio la evrsatilità e l'elasticità. 

Il barman deve conquistare la fiducia dei clienti, sia per invogliarli a tornare, sia per fare la differenza con la concorrenza. Il suo ruolo è fondamentale per l'andamento del locale, in quanto il suo servizio contribuisce a donare prestigio e professionalità all'ambiente in cui lavora. 

Il buon carattere è sicuramente in cima alla lista dei requisiti fondamentali per questo lavoro, perché un sorriso sulle labbra ed una corretta educazione, aiutano a fidelizzare la clientela in tempi brevi. 

Oltre alla questione caratteriale, il barman deve possedere le conoscenze tecniche riguardanti:

  • la merceologia e le tecniche riguardanti la preparazione dei cocktail, i liquori e tutti gli ingredienti aggiuntivi, per poter suggerire la bevanda giusta al cliente in cerca di un drink alternativo. 
  • i servizi di caffetteria, soft drink, aperitivi e stuzzichini
  • la ristorazione e le nozioni di cucina

Per acquisire tutte queste competenze, il futuro barman deve prendere parte ad un corso di formazione professionale, al termine del quale gli verrà rilasciato un attestato riconosciuto legalmente per lo svolgimento dell'attività. 

A Roma esistono molte scuole per barman, che offrono corsi di tutti i livelli, sia per principianti, sia per i più esperti, al termine dei quali ci si può specializzare in altre discipline, come il Flair, per barman acrobatici. La Flair Art Academy di Roma dispone anche di corsi di caffetteria, utili per acquisire le competenze necessarie alla gestione di un bar. 

Frequentando queste scuole professionali, avrete anche la possibilità di capire che tipo di barman siete, le attitudini che possedete e l'indirizzo specialistico adatto per il vostro futuro nel bartender. 

Barman

Ciò che non va fatto

Abbiamo parlato dei requisiti necessari per diventare un barman di successo e delle competenze che occorre possedere. Esistono però anche molti comportamenti sbagliati e poco professionali, che alcuni barman commettono, rischiando di perdere la clientela e di fare al locale una cattiva pubblicità. 

Facendo un giro per bar notturni e locali, abbiamo notato una serie di errori grossolani da parte dei barman, che mai dovrebbero verificarsi. Per aiutarvi a non commettere mai mosse sbagliate e azzardate, vi forniamo gli errori peggiori ai quali abbiamo assistito:

  • toccare a mani nude il denaro, fonte illimitata di germi, per poi dedicarsi alla preparazione di un cocktail. Questo gesto evidenzia la scarsa igiene del barman e di certo non invoglia il cliente a tornare. Ricordate di indossare i guanti anche quando maneggiate gli ingredienti e lavatevi spesso le mani
  • eccedere con l'alcol nei cocktail. Il cliente si trova lì per gustarsi il proprio drink, senza che voi glielo roviniate con un'eccessiva dose di alcol. La prima cosa che il barman impara nella preparazione dei cocktail è il giusto dosaggio dell'alcol, al fine di evitare di far ubriacare il cliente, privandolo anche del piacere di bere. 
  • eccedere con il ghiaccio nei cocktail. L'abuso degli ingredienti, compreso il ghiaccio, è sempre sbagliato, perché il drink risulterà annacquato immediatamente. Prestate molta attenzione anche a questi dettagli, perché fanno la differenza.
  • la scarsa educazione. Non importa quanto siete bravi nella realizzazione dei drink, se non possedete il garbo e l'educazione tali da farvi apprezzare dal cliente. Siate sempre affabili e sorridenti ed i vostri cocktail saranno ancora più buoni

A questo punto dovete solo cominciare a documentarvi circa i corsi da barman che volete frequentare, magari facendo un giro nei locali della movida notturna, dove avrete l'opportunità di ascoltare le esperienze dirette dei barman di successo del momento. Buona fortuna!

Torna indietro